Piatti tipici della cucina veneta
on Dicembre 16, 2016

La cucina veneta è una delle più ricche della penisola e unisce sia alimenti più “poveri” come i legumi, le verdure, il riso e la pasta, sia alimenti più comuni come la carne, i salumi e il pesce. In tutte le sette province si trovano inoltre molti piatti preparati con farina di mais e spezie, uvetta e altro.

Tra i primi piatti veneti si segnalano: risotti, minestre di verdura o di fagioli, polente, gnocchi e bigoli, mentre tra i secondi il pesce si impone con carpe, trote, sardelle, capesante, grancevole, anguille, seppie e zuppe. Le ricette di pesce conosciute sono: le zuppe di molluschi; il pesce arrosto, fritto e sulla graticola; in umido (umido di seppie); il baccalà alla vicentina, con pomodoro, capperi e cipolla; le capesante alla veneta con vino bianco; le aringhe affumicate insaporite con salsa alla senape; le sardèle in saòr.

I bigoli (una pasta molto simile alle più note trofie, a forma di fusillo corto) e il riso sono gli ingredienti principali utilizzati per preparare i primi piatti; i primi vengono uniti solitamente a sughi di anatra e condimenti a base di pollo, il riso, invece, si trova in minestre e sformati, con sughi di anguilla o con fagioli e piselli.

Panada e patè di fegato con cipolle e prezzemolo sono invece due antipasti tipici della cucina veneta; la panada è una sorta di bruschetta arricchita con crema a base di cannella e brodo.

Altra specialità è il Manai, ricetta costituita da fagioli cotti con ossa di maiale ai quali viene aggiunta successivamente la farina e il il fegato alla veneziana con aggiunta di cipolle.

La tavola padovana vede un largo uso di animali da cortile e di prodotti dell’orto preparati senza spezie o ingredienti simili. Tra i piatti tipici della zona vanno segnalati: “risi e bisi” veneziano; l’ “oca in onto”, il risotto con i “rovinassi” ( rigaglie di pollo) e il cappone in brodo o arrosto. Tra i dolc c’èi la “smegiazza”, una torta fatta con polenta sminuzzata, pane biscotto, latte, melassa, uova e pinoli.

La cucina trevigiana è famosa per il radicchio, che accompagna tutte le pietanze di carne e di pesce, i risotti e anche i fritti. Altra specialità è il risotto al tajo, insaporito con gamberi e anguilla. Treviso è inoltre famosa per una particolare luganega (salsiccia), che viene insaccata e legata in modo da essere divisa in quattro spicchi.